mercoledì 21 giugno 2017

Recensione #91 Le luci del Titanic by Hugh Brewster


Autore: Hugh Brewster
Titolo: Le luci del Titanic
Editore: Piemme True
Data di pubblicazione: 27 marzo 2012
Pagine: 346

Trama
Molti dei passeggeri scesi dal treno in arrivo da Parigi quel 10 aprile 1912 non erano della categoria a cui si poteva dire semplicemente: "il Titanic è in ritardo, scusate tanto". L'attesa andava bene per i viaggiatori di terza classe, emigranti bulgari, croati, italiani, anche libanesi, arrivati a piedi da chissà dove. Ora più ora meno, per loro nulla cambiava, e infatti di loro nessuno si preoccupava. Gente come il milionario John Jacob Astor IV o il famoso artista Frank Millet, invece, non amava gli intoppi. Avevano affari da seguire, appuntamenti importanti dall'altra parte dell'oceano. Ma adesso erano tutti lì, sulla banchina, insieme ad amanti impazienti di specchiarsi negli ori della nave più bella mai vista fino ad allora, o a genitori in lutto che tornavano in patria: destini sospesi sull'orlo di un'Europa ancora innocente. Intrecciando i fili che da molte destinazioni avevano portato il fior fiore del bel mondo a scalpitare per il ritardo della nave che li avrebbe consegnati a un destino non previsto nelle loro dorate scie, questa ricostruzione del fatale viaggio del Titanic, ci consegna un resoconto corale che fa palpitare raccontando l'intreccio di esistenze di colpo fatte a pezzi dalla tragedia, tra "sommersi" e "salvati". Nell'arco di tempo che va dall'imbarco all'affondamento, da profondo conoscitore di questa straordinaria vicenda, Brewster riesce a dare l'impressione di aver viaggiato anche lui sulla nave "inaffondabile".




Sono sempre stata affascinata dalla storia del Titanic e compro a scatola chiusa qualsiasi libro che parli dell'argomento. Romanzo o reportage storico non fa differenza. Quando ho visto questo volume su una bancarella a tre euro l'ho subito comprato. 


Fortunatamente non ho dovuto aspettare troppo per leggerlo visto che sono riuscita a incastrarlo in una challenge.
L'autore ci invita a dare uno sguard0 alla vita dei passeggeri di prima classe sul Titanic e di come era il mondo all'inizio del XX secolo. Mi è piaciuto molto come Brewster riesce a far interagire perfettamente una grande quantità di informazioni e personaggi che si trovavano a bordo della nave più famigerata di sempre. Si concentra quasi esclusivamente sui passeggeri di prima classe e ci rivela particolari sulla loro vita precedente all'imbarco e successiva per chi è riuscito a salvarsi dall'inabissamento di quella che era considerata una nave inaffondabile.

Gli ospiti conversavano e ridevano senza essere neppure sfiorati dal pensiero della morte incombente. Gente elegante, profumo di fiori: sembrava di essere in qualche esclusiva località di villeggiatura. Non c'era neppure una probabilità su un milione che potesse verificarsi qualche incidente...

Interessanti alcuni pensieri dei protagonisti in cui rivelano i cattivi auspici che li accompagnavano durante il viaggio e addirittura una premonizione fatta a una passeggera:

Lei è in pericolo ogni volta che va per mare. La vedo alla deriva sull'oceano, su una barca scoperta. Perderà tutto, tranne la vita. Si salverà, ma altri moriranno.”

Grazie allo stile di scrittura dell'autore, mi sono immersa completamente nella storia. Il romanzo è dettagliato, ma senza risultare noioso nonostante i particolari tecnici del Titanic e della sua tragedia.
Sapere come la vita di molti dei sopravvissuti, traumatizzati dall'affondamento della nave, sia stata fortemente influenzato. Alcuni si sono suicidati; un numero straordinario di passeggeri ha vissuto oltre i cento anni; un bambino salvato durante quella tremenda notte è morto a diciotto anni per avvelenamento...
Consiglierei questo libro, ben scritto e coinvolgente, a tutti coloro che, come me, sono interessati a tutto ciò che gira intorno al Titanic.




L'autore ha sicuramente svolto una grande quantità di ricerche e ha risvegliato in me l'amore, mai sopito, per questa nave. 
Anzi se avete altri libri da consigliarmi li leggerei molto volentieri.


martedì 20 giugno 2017

Intervista con le vamp... blogger #8

Buongiorno lettori, la solita rubrica in collaborazione con La lettrice sullenuvole oggi vi farà conoscere il nostro parere sul romanzo di un'autrice tutta italiana. Questa volta il nostro parere è stato molto simile, strano eh? Per conoscere l'opinione di Chiara cliccate QUI.






Autrice: Marta Savarino
Titolo: Ho sempre voluto te
Editore: Amazon Publishing
Data di pubblicazione: 14 febbraio 2017
Pagine: 374

Trama
Esiste una donna che non si è mai innamorata del suo migliore amico? Anna è oggi una giornalista molto attraente, in apparenza sicura di sé ma, nel suo intimo, fragile e imbranata, ed è la prova vivente che un uomo e una donna non possono essere amici. Neanche in un romanzo. Specialmente se il migliore amico in questione è un danese, alto uno e novanta, biondo e con il fisico da nuotatore. Aksel e Anna sono cresciuti insieme e la timida ragazza, da sempre innamorata dell’amico, a diciott’anni si dichiara. Ma Aksel le rivela una verità scomoda e inaspettata. È gay.I due si separano: il giovane va in Danimarca e la ragazza rimane a Torino. Passano quattordici anni e un giorno la sorte li fa incontrare di nuovo. Anna si è trasformata da brutto anatroccolo in cigno e anche Aksel è un giornalista, di successo e dal fascino ancora più marcato rispetto all’adolescenza. Ma nasconde un segreto, una realtà difficile da condividere anche con la sua migliore amica della giovinezza. Quando l’amore non trova strade facili, quale miglior aiuto può arrivare se non la solidarietà femminile? Elisabetta e la giovane Victoria, appartenenti a due generazioni diverse, trameranno insieme perché l’amore trionfi. E dopo svariati ostacoli, bugie e segreti, la romantica Copenaghen innevata farà da sfondo a un finale a sorpresa. Perché, come dice Anna, “l’importante, dopotutto, è il finale”.


Intervista


  1. A quale genere appartiene il libro?
Il libro è sicuramente un Romance, uno di quei racconti freschi e puliti.


  1. Cosa pensi dei protagonisti?
Mi sono piaciuti tutti i soggetti positivi (Anna, Aksel, Victoria, Cinzia ed Elisabetta) odiosi naturalmente i due negativi (Lucrezia e Alessandro). Diciamo che Soren s'è visto poco e la cinese-coreana-giapponese mi sarebbe piaciuto conoscerla meglio.


  1. Personaggio preferito?
Victoria, la figlia di Aksel che ha creduto subito nell'amore tra il padre e Anna. Ho adorato i suoi tentativi di far riconciliare i due.


  1. Personaggio più odiato?
Alessandro. Lo so che è scontato, ma figlio bello, subito dopo il divorzio tu che fai?


  1. Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
Relax. Una perfetta lettura per staccare la spina.


  1. Punti di forza?
Si legge in fretta, una tipica lettura d'evasione che è capitata al momento giusto.


  1. Punti deboli?
Non ho trovato grandi punti deboli.


  1. Come hai trovato lo stile del/della scrittore/scrittrice?
Il romanzo è raccontato a più voci in maniera scorrevole e leggera.


  1. E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?
Per me sì. Mi è piaciuta Anna e ho trovato in lei molte cose simili a me, perlomeno nel suo periodo adolescenziale.


  1. Quale aggettivo lo descrive meglio?
Romantico.


  1. A chi lo consigli?
Una bella storia per tutti quelli che vogliono trascorrere piacevoli ore di lettura.


  1. Quante stelline gli dai?

Secondo me merita 4 stelline.


Ed ora è il vostro turno di votare. Cosa sceglierete per noi tra i quattro proposti?

domenica 18 giugno 2017

Recensione #90 Caccia Finale by C.K. Harp


Autrice: C. K. Harp
Titolo: Caccia finale
Serie: Davis&Green
Editore: Self
Data di pubblicazione: 14 giugno 2017
Pagine: 307



Trama
Jaxon Davis è un agente dell’FBI, un passato tormentato alle spalle e un futuro incerto davanti ai propri passi. Solo una costante gli permette di respirare e godere della vita che ha scelto: Landon Green. Lui è la sua salvezza, l’anima capace di trasmettergli amore, felicità, sentimenti che lui ha creduto di non poter più sperimentare, e nonostante i problemi che si intersecano nella loro storia appena avviata, Jaxon sa che non esiste nessun altro in grado di farlo sentire così vivo. È per questo che, nel momento in cui il suo passato torna a chiedere il conto di una gioia appena conquistata, ogni fibra del suo universo si sgretola e rimbalza a terra, spargendosi in mille pezzi quasi impossibili da recuperare. Perché il killer a cui Jaxon dà la caccia da anni si è solo nascosto, ma non lo ha dimenticato.
Dov’è Landon? Chi lo ha rapito? E chi si cela dietro Anonymus?
Una vera corsa contro il tempo, una caccia finale che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina… Perché non è vero che la Terra gira intorno al sole, se questo smette di risplendere e scaldare un cuore spezzato.







Una corsa nel parco che si trasforma in un incubo per Landon, compagno dell'agente speciale Davis. Essendo il terzo volume meglio non svelare troppo della trama per non incorrere in inevitabili spoiler per chi non ha ancora iniziato la trilogia.
Una storia ricca di colpi di scena e tensione al massimo livello è quello che ci regala C. K. Harp in questo finale di serie su Davis & Green.
Una trama intrigante e adrenalinica, scritta in tono scorrevole che non ha potuto fare a meno di coinvolgermi da subito. Ho cercato di procrastinare la lettura per gustarmelo in pieno anche se volevo sapere, a tutti i costi, come procedeva la storia, ma sapevo che, alla fine del libro, avrei dovuto salutare definitivamente questi due uomini che mi hanno conquistato dall'inizio. Personaggi molto credibili, con i loro piccoli e grandi difetti che mi sono piaciuti moltissimo. Oltre ai già amati Davis & Green, a Steve Sproud, conosciuto nel capitolo precedente, un nuovo soggetto davvero intrigante ci viene presentato: Calvin Trevor Se nell'altro libro avrei volentieri picchiato Jax, qui sarei voluta entrare nel Kindle e stringerlo forte. Il suo dolore nel non sapere cosa fosse successo all'amato Lan era straziante. Mi è piaciuto tantissimo anche Landon che cerca di affrontare tanta forza d'animo la situazione tremenda in cui è coinvolto, senza farsi prendere dal panico. Altro soggetto che mi ha colpito è Noah: non ho potuto fare a meno di provare pena per lui, in fondo è una vittima del terribile Coleman come tutti gli altri. Forse anche di più.
Naturalmente non avevo capito i collegamenti tra i vari personaggi e stavo sospettando di tutti...

Un bellissimo ultimo capitolo per questa trilogia che ho apprezzato tantissimo. Ora sono curiosa di scoprire cosa il sadico e contorto Harp ha in mente di scrivere!



sabato 17 giugno 2017

Recensione #89 Lithium by Chiara B. D'Oria & Marika Cavaletto


Autrici: Chiara B. D'Oria & Marika Cavaletto
Titolo: Lithium
Serie: St. Jillian Saga #1
Editore: Self
Data di pubblicazione: 20 luglio 2013
Pagine: 321


TramaFuggire. Mya e Chrissie devono fuggire. Abbandonare un passato troppo pesante che rischia di farle affondare un'altra volta. "Scozia: nuova università, nuova vita", si dicono ancora, non sapendo che i ricordi che cercano disperatamente di dimenticare non sono nulla in confronto a ciò che il Destino ha in serbo per loro. Perché St. Jillian non è il paradiso sperato, ma l'inferno che non ti aspetti, solo un altro luogo pieno di nuovi ricordi da dimenticare.
Vampiri, licantropi, cacciatori di demoni e guerre millenarie, in una realtà nascosta al genere umano, Mya e Chrissie ricorderanno a loro stesse come Amare e Combattere facciano parte del nostro Destino, un Destino a cui non sempre ci si può sottrarre.
E allora, che senso ha fuggire ancora?



Nonostante i molti temi già affrontati in romanzi del genere come i vampiri, i licantropi, i cacciatori... la storia non mi è dispiaciuta per niente, anzi mi ha aiutato a rilassarmi in un momento particolare.
I personaggi principali sono Chrissie e Mya, due ragazze italiane che studiano in un'università della Scozia che vengono coinvolte casualmente nell'eterna lotta tra vampiri e lican; William & Dorian, rispettivamente un incrocio tra un vampiro e un lican e un cacciatore.
Ho trovato lo stile scorrevole e coinvolgente anche se ho faticato un po' all'inizio a inquadrare le protagoniste e i vari legami che vengono a crearsi. Il prologo, confesso, non mi ha entusiasmato perché l'ho trovato eccessivamente descrittivo, ma capisco che servisse per introdurre la storia. Mi sono piaciuti moltissimo i POV (che adoro sempre in ogni romanzo) che mi hanno dato occasione di conoscere meglio i quattro protagonisti rendendoli più tridimensionali. Un altro POV presente nel libro è quello di Katherine, la precedente cacciatrice di vampiri, che ha passato il suo potere a Chrissie. Lei come personaggio non mi è rimasta granchè impressa mentre ho trovato originale il passaggio del potere di cacciatrice...
Anche i vari flashback mi hanno aiutato a comprendere meglio ciò che era successo nel passato dei personaggi e le conseguenze attuali.
Un bell'esordio per queste autrici italiane e un buon primo approccio per questo primo capitolo di una saga che mi ha incuriosito e che vorrei proseguire.
Un buon editing risolverebbe alcune piccole inesattezze nel testo che gli farebbe guadagnare una stellina in più.




giovedì 15 giugno 2017

Recensione #88 L'enigma dei Maya by Clive Cussler


Quando mi è stato proposto di collaborare al review party per l'uscita, proprio oggi, di questo libro il mio cuore ha esultato di gioia. Clive Cussler è un mito per me e Dirk Pitt è l'eroe libroso che amo alla follia, ma non avevo letto nulla sui Fargo. Però, dopo aver letto la trama di questo romanzo che parla dei Maya, un popolo che mi ha sempre affascinato, e di un misterioso libro che contiene un codice ancora da decifrare mi sono subito detta disposta a leggerlo. Poi l'autore è lui: il mio adorato Cussler...







Autore: Clive Cussler
Titolo: L'enigma dei Maya
Serie: Fargo Adventure #5
Editore: Longanesi
Data di pubblicazione: 15 giugno 2017
Pagine: 400

Trama
I coniugi Fargo, instancabili cacciatori di tesori, si trovano in Messico nel tentativo di assistere le popolazioni locali colpite da un terribile terremoto. Impegnati nelle operazioni di soccorso, si imbattono in una scoperta sensazionale: lo scheletro di un uomo che stringe a sé un antico vaso sigillato. All'interno del vaso si trova un libro maya, il più completo esemplare mai rinvenuto. Il libro contiene informazioni di immenso valore a proposito dei Maya, della loro cultura e delle loro città ma anche sul destino del genere umano. I Fargo scopriranno presto che i segreti che contiene sono tanto importanti da spingere alcuni a fare qualsiasi cosa pur di impadronirsene. Prima che la loro avventura giunga al termine, in molti perderanno la vita per quel libro... e Sam e Remi potrebbero essere fra questi.



Dopo un terribile terremoto che ha sconvolto il Messico, i coniugi Fargo, che stanno prestando soccorso alla popolazione colpita dal sisma, trovano un uomo mummificato e un codice Maya. La scoperta fa subito gola anche a Sarah Allersby che ruberà il reperto per venire in possesso di ancora più reperti del mitico popolo.
Come in tutti i libri dell'autore i protagonisti si trovano al posto giusto e al momento giusto per scoprire un tesoro nascosto.

Sam e Remi Fargo sono davvero due soggetti che ho amato parecchio. Ho apprezzato soprattutto la loro unione sentimentale che non scade nello smielato pur essendo piena di gesti affettuosi tra i due. Inoltre Sam non sottovaluta le qualità della moglie in quanto donna. Finalmente un eroe che non ha quella aura da macho. È vero che le avventure di Sam e Remi sembrino quasi irreali, ma è proprio questo che me li ha fatti amare.
L'antagonista, Sarah Allersby, è la tipica cattiva astuta e senza scrupoli con molte risorse a sua disposizione cui io avrei fatto fare una fine lunga e dolorosa...
Ho trovato il romanzo coinvolgente dall'inizio alla fine. Lo stile dell'autore mi permette sempre di viaggiare in posti meravigliosi insieme ai suoi protagonisti e provare con loro le varie emozioni.
Il libro è pieno di azione e di avvenimenti che permettono alla trama di progredire rapidamente e, a me, di appassionarmi sempre di più alla lettura della storia. Mi è piaicuto “conosere” questo Cussler che racconta, sempre in maniera sublime, qualcosa di diverso dalle sue tipiche avventure subacquee.
Lo consiglio vivamente a tutti, soprattutto ai fan di Cussler e a chi, come me, non conosce ancora le precedenti avventure di Sam & Remi Fargo.
Sarò felice di recuperare tutti i libri antecedenti e futuri della serie perché le avventure dei Fargo contengono un'atmosfera leggera che non richiede troppo impegno nella lettura. Non è una cosa negativa per me, anzi io leggo per distrarmi e questo romanzo è stato un perfetto momento di relax, divertimento e azione.
 

Se volete conoscere le opinioni degli altri blog partecipanti al Party qui sotto troverete i loro nomi con i rispettivi link.




mercoledì 14 giugno 2017

Uscite Leggereditore 15 giugno


Buon pomeriggio alcune nuove segnalazioni per Leggere Editori. Troverete questi due titoli, in ebook dal 15 giugno e in libreria dal 29.





Christina Lauren - (Non) ti voglio



Il primo romance stand alone delle autrici bestseller #1 per New York Times e USA Today!



Nonostante tutte le probabilità fossero contro di loro, dopo un primo imbarazzante incontro a una festa di Halloween organizzata da un amico comune, Carter e Evie si sono immediatamente piaciuti. Nemmeno il fatto di lavorare per agenzie concorrenti di Hollywood è servito a spegnere il fuoco che è divampato tra i due. Ma quando le loro aziende si fondono, ha inizio una spietatissima competizione per occupare la stessa posizione, e quella che sarebbe potuta diventare una meravigliosa storia d’amore si trasforma in una guerra all’ultimo sabotaggio... Per capire il sadico gioco in cui sono invischiati, come ignare pedine mosse dal loro comune capo, Carter dovrà reprimere la sua indole compiacente e Evie mettere da parte la sua sconfinata ambizione chiedendosi entrambi cosa desiderino davvero dalla vita. Riusciranno a ottenere il loro finale da favola hollywoodiano? Oppure andranno incontro a una dramedy di proporzioni epiche? Un romanzo appassionante, divertente e sincero del duo Christina Lauren al top della sua forma.



L'autrice
Christina Lauren è lo pseudonimo dietro cui si cela la coppia di scrittrici Christina Hobbs e Lauren Billings. Con le serie Beautiful Bastard e Wild Seasons, entrambe pubblicate da Leggereditore, hanno conquistato milioni di lettrici in tutto il mondo.







Jenny Hale - Estate a Oyster Bay


La lettura romantica perfetta per l'estate



Dicono che innamorarsi sia facile. Ma cosa succederebbe se sapessi che l’amore ti spezzerà il cuore? Per Emily Tate, tornare nella casa dell’infanzia a Oyster Bay è come ricominciare a respirare dopo il ritmo affannoso della città. Circondata dalle chiacchiere della sorella Rachel, dai biscotti al burro di Gram e da chilometri di sabbia bianca e soffice, Emily ritrova sé stessa e ciò che ha di più caro. Quando inizia a lavorare nell’elegante Water’s Edge Inn, l’affascinante proprietario Charles Peterson chiede il suo aiuto. Il progetto dell’uomo è espandere l’albergo ma per far questo ha bisogno dei consigli esperti di una persona del posto. Emily accetta e si assume l’impegno di farlo innamorare della sua cittadina. È così che il loro rapporto inizia a trasformarsi in qualcosa di più profondo... Almeno fino a quando i piani di Charles per l’espansione dell’albergo non rischiano di compromettere la bellezza e l’integrità di Oyster Bay. Emily perderà la sua casa e Charles, o riuscirà a salvare Oyster Bay e dare una possibilità al vero amore? Estate a Oyster Bay è la lettura romantica perfetta per l’estate. Un romanzo sull’importanza degli affetti familiari e sulla scoperta dell’amore.






L'autrice
Jenny Hale ha sempre sognato di fare la scrittrice e il sogno è diventato realtà dopo che il suo primo romanzo, Il regalo più grande, è diventato un bestseller. In Italia è stato pubblicato da Leggereditore insieme a Amami per come sono.






Orizzonti sconosciuti di Maya Banks


Grace Peterson è disperata: vive in clandestinità, in una perenne fuga da uomini malvagi e pericolosi determinati a sfruttare la sua straordinaria capacità di guarire gli altri. Il dono che la rende speciale – un’infallibile abilità telepatica che condivide con la sorella – è svanito nel nulla, lasciandola ora completamente sola e vulnerabile. La missione di riportare a casa Grace sana e salva è affidata a Rio, misterioso e implacabile membro del kgi, un uomo freddo e risoluto ma del tutto impreparato di fronte a quella donna ferita e confusa, che ne scalfirà la dura corazza. In Rio, Grace troverà un rifugio sicuro, e per la prima volta anche una speranza. Ma la missione è tutt’altro che semplice. Il pericolo a cui Grace sperava di essere sfuggita si è fatto più imminente che mai, trascinando lei e Rio verso un orizzonte nuovo e sconosciuto, in cui nessun posto può essere ritenuto sicuro. Seduzione, avventura e adrenalina conditi con un alto tasso di suspense.



L'autrice
Maya Banks è una delle più versatili autrici di romance americane. Spazia dal genere erotico, allo storico, al romantic suspense ed è sempre presente nelle classifiche dei bestseller del New York Times e di usa Today. Vive nel Sud degli Stati Uniti con il marito, i loro tre figli e tanti animali domestici. Di questa autrice, Leggereditore ha già pubblicato i primi quattro capitoli della serie kgi: L’ora della verità, Nessuna via di fuga, Nascosti nell’ombra e Sospiri nel buio.






Lo spazio tra le stelle di Anne Corlett



Tutto ciò che Jamie Allenby ha sempre desiderato è avere spazio intorno a sé, in cui sentirsi finalmente libera. Per questo ha abbandonato la Terra, sovrappopolata e claustrofobica, rifacendosi una vita in un mondo di frontiera, ai bordi della civiltà. Quando però un virus dilagante colpisce l’umanità, annientandola e lasciandone solo un vago ricordo, Jamie si ritrova definitivamente sola, finché un messaggio giunto dalla Terra accende in lei una flebile speranza... Chi è il suo autore? Forse l’amato Daniel? Jamie non può saperlo, ma il desiderio di scoprirlo la spinge a trovare ad ogni costo un modo per tornare indietro. Nel ripercorrere a ritroso i fili che legano la propria esistenza, Jamie incontrerà altri uomini alla ricerca della Terra, impegnati come lei in un’avventura irta di pericoli e minacce. I sopravvissuti, reietti intenzionati a proseguire lungo il cammino che ha condotto l’umanità alla perdizione, minacciano infatti di vanificare il loro prezioso inizio… Il viaggio di Jamie verso casa la aiuterà a chiudere la distanza tra chi è diventata e chi è destinata a essere. Ma si può davvero fuggire da un passato turbolento e abbracciare un futuro ricco di speranza? La storia di una donna che deve affrontare il vuoto dell’universo e del suo cuore.



L'autrice
Anne Corlett è un avvocato penalista, vive a Bath insieme al compagno e tre figli. Da sempre appassionata di scrittura, i suoi racconti sono stati pubblicati su riviste e antologie e le sono valsi diversi premi nazionali e internazionali. Lo spazio tra le stelle è il suo primo romanzo.



martedì 13 giugno 2017

Recensione #87 Cress by Marissa Meyer




Autrice: Marissa Meyer
Serie: Cronache Lunari #3
Pagine: 446
Editore: Mondadori (Chrysalide)


Trama:
Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, "damigella in difficoltà" su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l'esterno sono avvenuti tramite Internet. Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l'unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto.





La mia terza esperienza con un Gruppo di Lettura si è conclusa ed è ora di recensire questo libro meraviglioso.
Mi è piaciuta veramente moltissimo la storia di Cress. Avrei voluto non smettere di leggere fino alla fine, ma le tappe andavano rispettate... almeno fino alla mia... Come nei precedenti volumi conosciamo la storia da diverse prospettive, in maniera tale che ho avuto modo di capire cosa pensassero i vari personaggi.
Cress, essendo cresciuta isolata negli ultimi sette anni e non avendo alcun contatto con il mondo esterno, rimane incantata per le cose più semplici che noi spesso diamo per scontate. La sua gioia infantile a vedere gli alberi e gli animali per la prima volta mi ha fatto sorridere più volte.
Nonostante Wolf rimanga uno dei protagonisti che più mi piace, il coraggioso capitano Thorne non gli è da meno. È bello vedere come Wolf sia innamorato di Scarlet e il suo pensiero fisso sia salvare la ragazza, che purtroppo abbiamo visto poco in questo capitolo. Proprio ora che iniziava a piacermi.
Ho trovato Thorne e Kai maturati rispetto ai libri precedenti: il primo è diventato una persona migliore, anche se non lo ammetterebbe mai, e il secondo è cresciuto mostrando il suo essere un grande leader.
Cinder rimane assolutamente la mia protagonista preferita. Adoro il fatto che sia presente in ogni libro della serie anche non essendo la protagonista effettiva. Ho amato ogni passo della sua evoluzione, e non vedo l'ora di vedere cosa succede in Winter. Le conoscenze che ha fatto nei libri precedenti sono state brillanti, specialmente quella con Thorne, con il quale, confesso, vorrei vedere una ship. I due personaggi hanno una chimica fantastica. Però vorrei vederla anche con Kai. È una delle poche volte in cui sono indecisa su una coppia letteraria.

Tuttavia adoro questa serie! Ho apprezzato molto i nuovi personaggi, i vecchi protagonisti, come si sono sviluppati i rapporti tra di loro. Soprattutto sto amando come la trama generale si stia dirigendo verso quel finale che aspetto di leggere con ansia.