martedì 21 novembre 2017

Gruppo di lettura "Una fiamma nella notte" di Sabaa Tahir - Capitoli dal 38 al 42



Buongiorno continua il Gruppo di Lettura dedicato a una serie di cui ho adorato il primo libro. Questo volume è un'agonia continua e risulta sempre più difficile rispettare le tappe del GDL.


Autrice: Sabaa Tahir
Titolo: Una fiamma nella notte
Serie: An Ember in the Ashes #2
Editore: Nord
Data di pubblicazione: 7 settembre 2017
Pagine: 432

Trama:
Per tutta la vita, a Elias è stato ripetuto che il suo destino era servire l'Impero. Ma tutto è cambiato quando lui si è rifiutato di giustiziare Laia, una schiava la cui unica colpa era sognare un mondo migliore. In quell'istante, Elias ha capito di non voler diventare lo strumento di un regime oppressivo e autoritario, che ha proibito ogni forma di scrittura. E per questo è stato condannato a morte. Tuttavia in suo aiuto è accorsa Laia, che adesso gli propone un patto: lei lo farà scappare se, in cambio, lui la guiderà fino a Kauf, la famigerata prigione in cui sono reclusi i traditori, e l'aiuterà a organizzare l'evasione di suo fratello Darin. Elias accetta e, ben presto, i due si ritrovano a marciare attraverso una terra selvaggia e irta di pericoli, costantemente braccati dall'esercito imperiale. Ed Elias scoprirà troppo tardi che tra i soldati che danno la caccia a lui e a Laia c'è anche Helene, la sua compagna di addestramento, la sua amica più fidata. L'unica che è sempre stata in grado di prevedere ogni sua mossa. E adesso Helene ha un solo, straziante obiettivo: ucciderlo...



Premessa: Questo post contiene SPOILER! Per me è impossibile fare un gruppo di lettura senza raccontare cosa succede quindi se non siete ancora arrivati a questo punto fate attenzione.

Mentre Elias soffre per le torture subite a Kauf, Laia se la spassa con Keenan... Questa cosa proprio non la digerisco e dovevo dirla! Ma veniamo ai miei capitoli per la tappa di oggi.

Capitoli 38 – 39 – 40 – 41 - 42


Di notte, il silenzio che regna nella prigione di Kauf è agghiacciante. Perché non è un silenzio di sonno, ma di morte, di uomini che si arrendono, che lasciano scivolare via la propria vita, che permettono al dolore di riempirli fino a farli svanire nel nulla.
Elias rinchiuso nel blocco degli interrogatori è tormentato dai sussurri degli spiriti dei dotti uccisi. In più si aggiunge la visita della Traghettatrice di anime che rivela lui la sua paura nei confronti del terribile Signore della Notte tradito proprio da lei in passato. Nel frattempo il ragazzo intravede il fantasma della giovane Izzi e si chiede cosa possa essere successo alla carovana di Laia.

Tranquillo, molti morti ma lei si consola con Keenan! Non mi va giù questo comportamento di Laia. No, no, no! Ma il pensiero principale va a Izzi di cui ho pure dubitato... Una ragazza davvero sfortunata che tanto ha sofferto per mano della Comandante e che ore è morta per salvare la vita del fratello di Afya. Certo che sai essere davvero sadica Sabaa.
Elias viene svegliato da Tas e gli parla di un “Artista” che dipinge con il sangue disegni così reali da sembrare veri e che di notte urla...
E cosa dice?”
Il suo nome”, sussurra Tas.
Laia. Grida il suo nome... e le dice di scappare.”
Potrebbe davvero essere Darin?
Non ero convinta della morte del ragazzo. Come abbiamo già visto la Tahir è troppo sadica per non descriverne la fine in modo dettagliato e tragico.
Intanto Helene è in cammino verso Kauf dove spera di trovare Elias. Dietro suggerimento di Faris si dirigono verso una caverna dove il ragazzao fuggiasco si rintanava per riprendersi dalle brutture della prigione quando era solo un allievo. Nella grotta, però, trovano solo le scimitarrre di Elias, ma ancora non sanno quale sia la sorte del ragazzo per cui si preparano al suo ritorno nella caverna. Nell'attesa Harper fa un'importante rivelazione... Lo sapevo che nascondeva qualcosa! Era infatti partito come spia della Comandante per uccidere l'averla Sanguinaria se si fosse avvicinata troppo a Elias. Perché??? Non capisco il motivo per cui la donna non voglia che Helene catturi Elias. Ha forse paura che lo faccia fuggire di nuovo?
Il vero scopo di Harper era...
Avevo... una domanda che
necessitava di una risposta.
Venire con voi era il modo migliore per otternerla.”
Apro la bocca per chiedergli lumi,
ma lui scuote la testa.
Non ha importanza che domanda fosse”
Cosa nasconde ancora Harper? Questo personaggio mi incuriosisce moltissimo.
Helene contro il parere di Faris decide di fidarsi di Harper e richiede un incontro col direttore della prigione di Kauf. Viene a scoprire, così, che Elias è rinchiuso a Kauf e, durante il colloquio con l'uomo, rivela inconsciamente i sentimenti di rabbia e gelosia che prova verso Laia. Non sei la sola a provare rabbia verso quella... dotta... mia cara Helene!
Ed eccola qui Laia che se ne sta beatamente rannicchiata tra le braccia di Keenan. È più forte di me e proprio non riesco a perdonarla. Era il personaggio che più amavo del libro e mi è scaduta troppo. Vediamo se avanzando con la lettura riesce a risollevarsi ai miei occhi.
Laia e Keenan raggiongono anche loro la caverna, dove avrebbe dovuto aspettarli Elias una volta liberato Darin, ma si trovano faccia a faccia con Helene e i suoi uomini.

Laia di Serra”, dice Helene Aquilla.
Se la bufera là fuori avesse una voce, sarebbe la sua gelida, micidiale e del tutto spietata.
Il temuto incontro tra le due è avvenuto, cosa accadrà ora?
Torniamo a Elias che sta cercando ancora di trovare Darin, ma viene colto da un altro dei suoi svenimenti. Si risveglia nel luogo dell'attesa al cospetto di Izzi e l'aiuta a passare oltre. L'ultimo pensiero della giovane schiava è per Laia (non lo merita! Ok la faccio finita... forse...)
Di' a Laia che non ho avuto paura.
Era preoccupata per me.”
Elias si risveglia e, benché sfinito dalle torture riesce a scappare e trovare Darin, in pessime condizioni. La cosa più sorprendente è che nessuno abbia chiesto al ragazzo delle armi ma solo informazioni su Laia. Davvero curiosa questa cosa. Cosa avrà di speciale la dotta?
Attraverso le parole di Darin, Elias comprende che Keenan è una spia.
Dentro la mia testa galleggiano parole,
frammenti di conversazioni tra Laia e Keenan,
sentite di sfuggita nel corso del viaggio.
Lo sapevo io che quel Keenan non la raccontava giusta. E lei ci è pure stata insieme per consolarsi.
Nel frattempo nella caverna Helene rivela a Laia che il suo scopo finale è salvare Elias dalla prigione e manda Faris in avanscoperta. Intanto arriva un messaggio del direttore della prigione rivolto a Helene che la invita a un “incontro” segreto dando la possibilità alla ragazza di ascoltare, non vista, le parole che si scambiano lui e la Comandante. Ora è tutto chiaro e lo scopo della terribile donna finalmente rivelato.
Quell'esercito sulle colline d'Argento non appartiene a Marcus. Appartiene alla Comandante. E tra meno di una settiman lei lo userà per assassinare il Serpente e dichiararsi Imperatrice.
Non sono sorpresa più di tanto del fine ultimo della Comandante. La sua sete di potere era troppo evidente!

Ecco la mia domanda per Chiara, che tutte noi del Gruppo di Lettura, chiamiamo affettuosamente COMANDANTE visto il modo in cui tiranneggia (sempre affetuosamente) su di noi:
Darin è stato torturato a lungo per scoprire tutto ciò che è possibile su sua sorella Laia. Deve essere davvero importante per la persona che ha commissionato le torture, che ne pensi?
Risposta di Chiara: Il personaggio di Laia non è semplice da inquadrare: all'apparenza fragile nasconde una forza interiore inaspettata. E anche quella magia che sembra emanare, il fatto che tutte le specie non naturali ne siano attratte ma la temano, questo fa pensare. Io credo che lei sia qualcosa di veramente speciale, l'unica che può, passami il termine, "salvare il mondo". Non senza sacrifici però. Sono curiosissima di scoprire di più sul suo conto.

Risposta della Comandante: Quell'insetto insignificante dovrà pur avere qualche potere magico. Questo è l'unico motivo per cui è riuscita a sfuggirmi, ma sarà con grande piacere che la troverò e rimedierò a questo inconveniente. Non me la racconta giusta la ragazzina ed è pure riuscita ad ammaliare quello smidollato di mio figlio, mah

Vi ricordo che su Facebook abbiamo organizzato un evento "Lettura (o rilettura) di gruppo Una fiamma nella notte di Sabaa Tahir" venite a parlare con noi delle vostre impressioni.
Ecco il calendario e i blog coinvolti per seguire meglio le nostre tappe.






5 commenti:

  1. ma per caso ti irrita il fatto che Laia si sia consolata con Keenan? Ihihih
    Su Harper la penso come te!

    RispondiElimina
  2. In questi capitoli iniziamo ad avere qualche risposta a tutte le domande che ci siamo posti..finalmente!
    Laia si è consolata con keenan...non mi va giù, ma per lui ha sempre provato una certa attrazione e poi, secondo me, è attirata da lui da un incantesimo o qualcosa del genere....
    Harper iniziava a piacermi e sono felice di non essermi sbagliata. La Comandante vuole Helene lontana dai piedi o viva inseguendo Elias o morta.
    Harper ha fatto la spia della Comandante perchè aveva bisogno di una risposta....secondo me una risposta su Elias....Elias ed Harper..ora ne sparo una di grande...fratellastri????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erica prosegui la lettura...

      Elimina
    2. Cavoli ho indovinato!!! Harper ed Elias fratelli..sìì!!!!

      Elimina