venerdì 3 novembre 2017

Gruppo di lettura "Una fiamma nella notte" di Sabaa Tahir - Capitoli dal 13 al 17



Buongiorno come saprete ho adorato il primo libro di questa serie e non potevo fare a meno di proseguirne la lettura.


Autrice: Sabaa Tahir
Titolo: Una fiamma nella notte
Serie: An Ember in the Ashes #2
Editore: Nord
Data di pubblicazione: 7 settembre 2017
Pagine: 432

Trama:
Per tutta la vita, a Elias è stato ripetuto che il suo destino era servire l'Impero. Ma tutto è cambiato quando lui si è rifiutato di giustiziare Laia, una schiava la cui unica colpa era sognare un mondo migliore. In quell'istante, Elias ha capito di non voler diventare lo strumento di un regime oppressivo e autoritario, che ha proibito ogni forma di scrittura. E per questo è stato condannato a morte. Tuttavia in suo aiuto è accorsa Laia, che adesso gli propone un patto: lei lo farà scappare se, in cambio, lui la guiderà fino a Kauf, la famigerata prigione in cui sono reclusi i traditori, e l'aiuterà a organizzare l'evasione di suo fratello Darin. Elias accetta e, ben presto, i due si ritrovano a marciare attraverso una terra selvaggia e irta di pericoli, costantemente braccati dall'esercito imperiale. Ed Elias scoprirà troppo tardi che tra i soldati che danno la caccia a lui e a Laia c'è anche Helene, la sua compagna di addestramento, la sua amica più fidata. L'unica che è sempre stata in grado di prevedere ogni sua mossa. E adesso Helene ha un solo, straziante obiettivo: ucciderlo...


Premessa: Questo post contiene SPOILER! Per me è impossibile fare un gruppo di lettura senza raccontare cosa succede quindi se non siete ancora arrivati a questo punto fate attenzione.

Capitoli 13 – 14 – 15 – 16 – 17
Elias e Laia vengono raggiunti da Keenan e Izzi che li stavano seguendo e la giovane schiava racconta loro di come si sono incontrati sulla chiatta. Elias si dimostra subito infastidito e geloso del nuovo arrivato.
Stendere il suo amico cinque minuti dopo averlo coosciuto, Elias, è un brutto modo per mantenere la pace.
Keenan si offre di scortare Laia alla prigione di Kauf per liberare Darin, al posto della Maschera. Ma torna da dove sei venuto! Ok a me Keenan non piace. Elias naturalmente non è per niente d'accordo visto che conosce benissimo i metodi del Direttore. Un nuovo personaggio che promette di essere davvero interessante. Sarà capace di essere ancora più crudele della Comandante?
Keenan ed Elias battibeccano su chi dovrà accompagnare Laia, finché quest'ultimo lascia decidere proprio la dotta. La ragazza propone di andare tutti insieme. Seppur molto perplesso Elias accetta per far piacere a lei.
In sogno Elias re-incontra la Traghettatrice di Anime che gli ricorda di mantentere le distanze da Laia e che il tempo a sua disposizione sta scorrendo... Altro personaggio di questo romanzo che mi intriga parecchio. Riuscirà a portare via con sé il ragazzo? Ci sarà pure una cura per questo terribile veleno!
Torniamo indietro di tre settimane e vediamo Helene che cerca di capire quali siano le reali intenzioni di Cuoca. Mica solo te! Dopo la sua apparizione nei capitoli scorsi non so più cosa pensare di lei. La ragazza intanto incontra la Comandante e viene a conoscenza di due cose importantissime: la Crudele donna ha bisogno di Helene viva e una delle sue sorelle è stata promessa sposa a Marcus. Terribile notizia quest'ultima per l'Averla che conosce bene i modi dell'imperatore. La prescelta è Hannah (evviva!!!)
Mentre l'antipatica e odiosa sorella esulta, Helene è davvero preoccupata. Ma che ti importa? Lasciala andare tra le mani di Marcus... io detesto Hannan si vede? Ma per Helene è sempre sua sorella per cui non può fare a meno di essere in ansia.
Altro pensiero che affligge la ragazza è il dover catturare Elias. Essere leale all'impero si sta rivelando davvero complicato per Helene.
Anche se significa la distruzione di mia sorella. Anche se significa lasciare un pazzo alla guida dell'Impero. Anche se significa dover torturare e uccidere il mio miglior amico.
Dagli spostamenti del suo amico, Helene intuisce che sta dirigendosi verso il raduno tribale a Nur dove potrebbe avere maggiori probabilità di far perdere le sue tracce.

Intanto Keenan insiste con Laia cercando di convincerla ad abbandonare Elias e farsi aiutare esclusivamente da lui, ma niente sembra smuovere la volontà della dotta.
Ho scelto di fidarmi di Veturius. Puoi venire con me, se vuoi. Sarei fortunata ad avere qualcuno come te al mio fianco. Ma non abbandonerò Elias. È la mia occasione d'oro per salvare Darin.
Non so cosa pensare di Keenan. Non mi è piaciuto all'inizio e ancora non riesco a fidarmi completamente di lui.
Nur è vicinissima e i due ragazzi continuano a discuture tra loro. Le ragazze scommettono su chi sarà il primo a esplodere e vincere tra i due.
(Laia) “Quanto ci vorrà prima che si ammazzino, secondo te? E chi colpirà per primo?”
(Izzi) “Due giorni, poi scoppierà la guerra totale. Scommetto che Keenan attaccherà per primo. Ha un bel caratterino, quel ragazzo... Ma Elias vincerà perché è una Maschera e tutto il resto.”
Io la penso esattamente come Izzi e parteggio completamente per Elias.
Un'imprevista e terribile temesta di sabbia si abbatte sul deserto ma i ragazzi non possono perdere minuti presiosi nell'aspettare che si plachi così si legano con una corda per non smarrirsi nella sabbia. Ma Laia...
Poi si allenta terribilmente. La tiro e allasua estremità non c'è nulla.
Dopo aver affrontato gli spaventosi Ifrit Elias trova Laia e Keenan coperti di sabbia e riesce a salvarli. I ragazzi si rifugiano in un carrozzone tribale vuoto e la Maschera decide di andare, da solo, dallo speziale per prendere l'estratto di Tellis. Nur è piena di volantini con i volti suoi e di Laia, ricercati dall'impero. Mentre sta tornando dagli altri, Elias avvista gli uomini dell'Averla Sanguinaria e ode la voce di Helene e la sua mente si riempie di mille pensieri.
Mi fa male il petto quando la guardo. Smetterò mai di sentire la sua mancanza? A cosa sta pensando? Sta ricordando i tempi in cui eravamo qui insieme? E, soprattutto, perché mi sta dando la caccia? Dev'esser al corrente che mia madre mi ha avvelenato. Se morirò comunque, che senso ha catturarmi?
Helene ed Elias mi spezzano il cuore ogni volta. Helene soprattutto è un personaggio che apprezzo tantissimo, più che nel primo volume. Non si può restare indifferenti alla lotta interiore che imperversa nell'animo interiore della giovane.
Nel frattempo Keenan e Izzi capiscono che Elias è stato avvelenato dalla letale Erba della Notte, e il ribelle non perde occasione per ribadire a Laia di mollare la Maschera in suo favore. Ancora? Ma la vuoi piantare? Io sono di parte ma restare con Elias è l'unica soluzione, per me.
Elias torna dai tre compagni portando le cattive notizie su Helene. Decidono così di non aspettare la notte (più prudente ma anche prevedibile) e partire immediatamente utilizzando un travestimento. Attraversando Nur i ragazzi ascoltano cosa sta succedendo.
A Silas e Serra è stato versato tanto di quel sangue dotto che le strade sono tinte di rosso.
L'incontro con una Maschera sembra andare per il meglio e non vengono riconosciuti riuscendo a farsi ricevere da Afya Ara-Nur. Riscuotere il favore, però, non è così semplice come si aspettava Elias.
Quel favore era destinato al futuro imperatore!”
Tuttavia grazie all'intervento di Gibran, fratello di Afya, la tribale si convince ad aiutarli.

La storia si fa sempre più intricata e ci vengono presentati nuovi, misteriosi personaggi. Tra questi mi ha colpito particolarmente Afya. Chiedo ad Alessia che si è timidamente offerta volontaria di rispondere alla mia domanda. Stai tranquilla non sono la Comandante!
Afya è un personaggio che abbiamo conosciuto nel primo capitolo, ma che prevedo avrà un ruolo più determinante in questo secondo libro. Secondo te sarà amica o nemica?
Afya si prospetta come un personaggio molto interessante e dal grande potenziale. Nel primo libro ne abbiamo avuto soltanto un accenno, ma tanto è bastato per dipingerci una donna forte e indipendente, intelligente e dal carattere forte, tanto da essere definita da Spiro come ‘una delle donne più pericolose che si possa incontrare’, non dimentichiamoci che è l’unica capotribù donna del regno! Ecco questo potrebbe costituire un pericolo per i nostri eroi, perché Afya potrebbe decidere di comportarsi da ‘amica’ ed aiutare Elias e Laia agendo solo per il tornaconto della sua tribù e per un suo profitto economico magari tradendoli proprio alla fine! Afya in fondo aveva dato la moneta ad Elias perché pensava che sarebbe diventato Imperatore, adesso non è altro che un fuggitivo e una fonte di problemi per la sua tribù, potrebbe ricavarci un bel gruzzolo rivelando la sua posizione. Personalmente spero vivamente che Afya si dimostri una valida alleata dei nostri e non ci riservi una sgradita sorpresa, staremo a vedere se mantenere intatto il suo onore si rivelerà abbastanza per decidere di aiutarli! 

Vi ricordo che su Facebook abbiamo organizzato un evento "Lettura (o rilettura) di gruppo Una fiamma nella notte di Sabaa Tahir" venite a parlare con noi delle vostre impressioni.
Ecco il calendario e i blog coinvolti per seguire meglio le nostre tappe.







3 commenti:

  1. Per me la lettura di questo libro è sempre più angosciante: in ogni pagina ci viene ricordato che Elias è stato avvelenato e non ha speranze di vita. Se fosse un altro libro, starei tranquilla e mi aspetterei comunque un lieto fine, ma dalla Tahir mi aspetto di tutto e sto male al pensiero che Elias non ce la faccia.E poi Keenan non mi piace, inizio ad avere dei dubbi su di lui...la corda che li legava insieme durante la tempesta di sabbia l'ha per caso tagliata lui? Perché vuole tanto liberarsi di Elias quando sa che l'esperienza della maschera è fondamentale per la riuscita della missione. Solo pura competizione maschile o c'è qualcos'altro?????
    Helen la apprezzo sempre di più. Tifo per Laia ovviamente, ma HElene è in una situazione davvero critica e mi dispiace per lei, anche perché ha fatto sempre tanto per Elias.
    Afya....non riesco ad inquadrarla, è vero che Elias è un fuggitivo, ma pensavo che lo avrebbe aiutato subito senza problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che io invece non mi fido di Izzi...

      Elimina
  2. mannaggia questo pezzo, che apnea! Sui vari personaggi la penso proprio come te, e Helene in questo secondo libro mi ha proprio conquistata

    RispondiElimina