* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * MERRY CHRISTMAS * * * * * * * * * * * * * * * * *

sabato 5 agosto 2017

Recensione #104 Il Principe prigioniero by C.S. Pacat



Autrice: C. S. Pacat
Titolo: Il principe prigioniero
Serie: Captive Prince #1
Editore: Triskell Edizioni
Data di pubblicazione: 30 giugno 2017
Pagine: 186

Trama
Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere. Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all’interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa. Per il giovane condottiero, a quel punto, vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l’uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo…







Per leggere e apprezzare pienamente questo libro bisogna avere una mente molto aperta e soprassedere su cose che nella realtà quotidiano farebbero storcere il naso disgustati.



Mi… hanno sempre insegnato che il compito di uno schiavo è sacro. Che onoriamo i nostri padroni attraverso la sottomissione e in cambio loro onorano noi.



Dopo questa premessa cercherò di far capire quanto questo libro mi sia piaciuto.
Personaggi meravigliosi e multi-sfaccettati, trama intricata e coinvolgente, stile narrativo favoloso sono le cose che più ho apprezzato in esso.
Non è il solito romanzo dove il principe catturato e schiavizzato si innamora del suo rapitore. C'è molto di più in questo romanzo. La parte romance è appena accennata e da alla storia un contesto più realistico e per niente sopra le righe. I due principi protagonisti del romanzo Damen e Laurent sono orgogliosi e arroganti, quindi insieme fanno scintille. Ho adorato da subito Laurent, nonostante cerchi in tutti i modi di far credere di essere odioso e immaturo. Nasconde molte cose nel suo passato e voglio conoscerle tutte.



Laurent non faceva finta di aver cambiato atteggiamento, né si dimostrava più affabile. Il muro di disprezzo che aveva eretto tra di loro era ancora saldamente al suo posto, sembrava anzi più alto che mai, come se quel gesto di generosità avesse riportato in superficie tutto il suo odio.



Anche Damen è un soggetto che ho molto amato. Si ritrova trasformato da principe a schiavo, in un luogo dove essere riconosciuto come tale sarebbe peggio che essere un servo...
Il personaggio più odioso di tutti è quel ragazzino perfido e manipolatore di Nicaiste. A tredici anni pensa e si comporta come il più abietto degli uomini.



«Non sottovalutarlo solo perché è giovane. Ha vissuto esperienze che gli adulti neanche si immaginano, e la sua mente non è più quella di un ragazzino. Inoltre, anche un bambino può imparare a manipolare un adulto. E ti sbagli: non è il consigliere Audin il suo padrone. Nicaise è pericoloso.»



Il romanzo è ambientato in un'epoca non specificata che a me ha ricordato molto l'antica Roma anche se i nomi usati sono più vicini alla terminologia greca. La scrittrice non si dilunga in minuziose descrizioni eppure, nel leggere le sue parole, non ho avuto difficoltà ad immaginare tutti gli eventi nella mia mente. Tantissimi complimenti per ciò.
Non ho dato il punteggio pieno solo perché avevo bisogno di “sentire” la voce di Laurent. Da amante dei POV ho sentito la mancanza del suo punto di vista. Troppe domande sono rimaste senza risposte e troppe ipotesi si sono formate nella mia testa. Credo, tuttavia, che questo sia l'intento della scrittrice che mi auguro voglia approfondire nei volumi successivi.
Naturalmente spero con tutto il cuore che saranno presto (prestissimo, subito, ora, immediatamente) tradotti i prossimi capitoli (e anche le novelle collegate) dal momento che non posso resistere pazientemente per conoscere le sorti di Damen e Laurent!


















4 commenti: